#BKKY

(#BKKY)

Thailandia, 2016, HD, 75', col.

regia:

Nontawat Numbenchapol

#BKKY

Q e Jojo sono due studentesse diciassettenni di Bangkok il cui rapporto sfugge ai canoni di un'amicizia qualsiasi, in un susseguirsi di gesti e momenti in cui a farla da padrone è il desiderio, seppure mai espresso. Ma se la prima sembra molto sicura dei sentimenti che prova per l'amica, la seconda, invece, si mostra in apparenza più preoccupata dagli esami di fine anno e dalla scelta della facoltà universitaria a cui iscriversi. Ma, in realtà, è sia elettrizzata che spaventata da questo legame a cui non riesce a dare una precisa definizione e a cui vorrebbe abbandonarsi, anche se con mille incertezze. A complicare la situazione Plum, che di Q potrebbe essere l'amante segreta secondo Jojo, e Jeff e Jasper, due skater che catturano le attenzioni del lato etero della ragazza. Scoperta della sessualità, ribellione giovanile, fluidità di genere, discussione dei ruoli: un coming of age spiazzante, in cui documentario e finizione si fondono in un ritratto sfaccettato degli adolescenti thai.

sceneggiatura

Nontawat Numbenchapol

montaggio

Nontawat Numbenchapol, Wasunan Hutawet

fotografia

Abhichon Rattanabhayon

suono

Nopawat Likitwong

musica

Vichaya Vatanasapt

interpreti

Ploiyukhon Rojanakatanyoo, Anongnart Yusananda, Jeff Watson Kiatmontri, Jasper Kesavatana Dohrs

produttore

Laddawan Rattanadilokchai

produttore associato

Naiyanetr Wong-ngam

 

contatto

John Badalu
johnbadalu@gmail.com

 

Nontawat Numbenchapol

Biofilmografia

Nontawat Numbenchapol è nato nel 1983 in Thailanda. Si è laureato in arti visive alla Rangsit University di Bangkok per lavorare in seguito come fotografo. Successivamente, nel 2013, ha diretto il suo primo documentario, Fahtum Pandinsoong, che è stato presentato alla Berlinale. Sempre lo stesso anno ha esordito nel lungometraggio con Sain nam tid shoer, con cui ha partecipato in concorso al Festival del cinema di Locarno, dove ha ricevuto la menzione speciale. #BKKY (2016) è stato selezionato all'ultimo Busan International Film Festival, dove è stato molto apprezzato dalla critica.  

Partner
Twitter