Bixa Travesty

(Tranny Fag)

Brasile, 2018, 4K, 75', col.

regia:

Kiko Goifman, Claudia Priscilla

Bixa Travesty

Linn de Quebrada è cresciuta in una zona malfamata di San Paolo. Transessuale di colore, ha capito che il suo corpo poteva fungere da argomento, da mezzo, da arma con cui combattere la propria guerra contro l'omofobia che contraddistingue la società brasiliana, in cui essere bianchi ed etero rappresenta ancora la norma. Non per Linn, la cui identità sessuale è in un costante stato di flusso che la fa sfuggire a definizioni di genere. Come lei stessa dice "Ho rotto la costola di Adamo. Piacere, sono la nuova Eva, figlia dei trans, vengo dall'oscurità": è il messaggio che trasmette con le sue live performance, a base di twerking, musica electro, costumi appariscenti e provocatori e liriche al vetriolo. Un assalto frontale allo status quo, tra concerti ed interviste radiofoniche, ma anche momenti privati, che diviene la raison d'etre di un ritratto al contempo politico ed intimo, premiato agli ultimi Teddy Awards come miglior documentario.

sceneggiatura

Claudia Priscilla, Linn de Quebrada, Kiko Goifman

montaggio

Olivia Brenga

fotografia

Karla da Costa

scenografia

Evelyn Mab

suono

Tomás Franco

musica

Linn de Quebrada

interpreti

Linn da Quebrada, Jup do Bairro, Liniker, As Bahias e a Cozinha Mineira

produttore

Evelyn Mab, Kiko Goifman

produzione

Válvula Produções, PaleoTV Produções

co-produttore

Canal Brasil, DOT Cine

 

contatto

FiGa Films
contact@figafilms.com
www.figafilms.com

 

Claudia Priscilla, Kiko Goifman

Biofilmografia



Claudia Priscilla (San Paolo, 1972), prima di intraprendere la carriera cinematografica, ha lavorato come giornalista. Dopo alcuni cortometraggi ha esordito nel lungometraggio con Leite e Ferro (2010). Kiko Goifmann (Belo Horizonte, 1968) ha studiato antropologia presso l’Universidade Federal de Minas Gerais e multimedia presso la University of Campinas. Le sue opere coprono un ampio spettro che dal cinema sperimentale passa per il documentario fino alle installazioni video ed ha debuttato nel lungometraggio nel 2013 con Periscópio. Insieme hanno diretto Olhe pra mim de novo (2011) e Bixa Travesty (2018).

Twitter