McKellen: Playing the Part

Regno Unito, 2017, HD, 93', col.

regia:

Joe Stephenson

McKellen: Playing the Part

"Gli essere umani recitano sempre. Non ci mostriamo mai interamente agli altri ma solo in parte": Ian McKellen, settantotto anni e, dal 1990, "Sir" per i suoi meriti di attore, si schernisce così in questo documentario costruito come un'intervista lunga e personale. L'infanzia, gli anni della giovinezza alla prestigiosa Università di Cambridge, gli esordi sul palcoscenico, i trionfi come interprete shakespeariano della National Theatre Company, sotto la guida di Laurence Olivier, e la carriera cinematografica per lui ricca di soddisfazioni. Come le due candidature agli Oscar per il cult gay Demoni e dei ("il cui successo mi ha fatto star meglio più di qualsiasi altra cosa" dichiara) e per Il Signore degli Anelli, dove interpreta Gandalf. Ma anche la scoperta, in giovane età, della propria omosessualità e l'affermazione di essa con il clamoroso coming out compiuto a quarantanove anni, che lo ha portato a schierarsi in prima linea nella lotta alle discriminazioni.

musica

Peter Gabriel

interpreti

Ian McKellen

produttore

Joe Stephenson, Mark Birmingham, Lene Bausager, Sophie Gibber

produzione

B Good Picture Company, Surreal Films

 

contatto

Park Circus Group

www.parkcircus.com

 

Joe Stephenson

Biofilmografia

Joe Stephenson si è diplomato presso la New York Film Academy ed, in seguito, ha lavorato per le case di produzione la Ealing Studios e la Icon. Quindi ha realizzato il suo primo cortometraggio, The Alchemistic Suitcase (2009) e ha fondato la B Good Picture Company, con la quale ha diretto e prodotto per Sky Arte la serie “In Love With…”. Successivamente ha diretto e prodotto il tv movie The Happy Prince with Stephen Fry (2014), il lungometraggio d’esordio Chicken (2015), il cortometraggio Random Acts: Ian McKellen On Growing Up Gay and Coming Out ed il documentario McKellen: Playing the Part (2017).

Twitter