A Glória e a Graça

(Gloria and Grace )

Brasile, 2017, HD, 94', col.

regia:

Flávio R. Tambellini

A Glória e a Graça

La massaggiatrice Graça è la madre single di Moreno, otto anni, e Papoula, quindici anni. Improvvisamente, in seguito ad una visita medica, scopre di avere un aneurisma cerebrale che potrebbe rompersi da un momento all'altro con conseguenze tragiche. Sola e senza nessuno a cui poter affidare i propri figli in caso di un simile, terribile evento, Graça capisce che è giunto il momento di seppellire antichi rancori e riallacciare i rapporti col fratello Carlos, interrotti quindici anni prima in seguito ad un diverbio. Ma nel frattempo Carlos è divenuto Gloria, trans dall'aspetto favoloso, orgogliosa ed indipendente, che gestisce un ristorante. Sulle prime, però, non ne vuole sapere di ricongiungersi con la sorella. Ma ben presto un pensiero si fa strada in lei: e se fosse finalmente arrivato il momento di essere mamma? Spiritoso dramedy brasileiro e almodovariano che affronta con leggerezza temi importanti.

sceneggiatura

Mikael de Albuquerque, Lusa Silvestre

montaggio

Sergio Mekler, Pedro Tambellini

fotografia

Gustavo Hadba

scenografia

Zé Luca

suono

José Moreau Louzeiro

interpreti

Carolina Ferraz, Sandra Corveloni, Sofia Marques, Vicente Demori, Carol Marra, Cesar Melo

produttore

Flávio R. Tambellini, Alexandre Coutinho, Carolina Ferraz

produzione

Tambellini Filmes

co-produzione

Globo Filmes, Canal Brasil

 

contatto

Tambellini Filmes

www.tambellinifilmes.com.br

 

Flávio R. Tambellini

Biofilmografia

Flávio R. Tambellini è nato nel 1952 a San paolo, in Brasile. Regista, sceneggiatore e produttore, dopo aver diretto il documentario Paraty: Mistérios (1989), nel 2001 ha esordito nel lungometraggio con il thriller Bufo & Spallanzani. Sono quindi seguiti la serie televisiva “Filhos do Carnaval” (2006), di cui ha curato la regia di un episodio, il coming of age drama O Passeggeiro – Segredos de Adulto (2009), la commedia romantica Malu de Bicicleta (2010) e la commedia drammatica A Glória e a Graça (2017).  

Twitter