A Moment in the Reeds

Finlandia/Regno Unito, 2017, HD, 107', col.

regia:

Mikko Makela

A Moment in the Reeds

Leevi è tornato in Finlandia da Parigi, dove studia. Lo attende un'estate con il padre, con cui i rapporti sono pressoché nulli, per ristrutturare la casa di famiglia in riva al lago, per poi poterla vendere. Qui incontra Tareq, siriano richiedente asilo che è stato assunto per dare una mano nei lavori. Quando il padre va in città per questioni d'affari, la conoscenza tra i due si fa approfondita: a unirli la condizione di stranieri (uno "esiliato" in Francia, l'altro emigrato forzatamente dalla Siria) e di diversi (uno gay, l'altro arabo) che mal si adattano ad una società che non li vuole accettare. Cullato da paesaggi elegiaci, fatti di foreste e prati sterminati, tramonti infiniti che colorano cieli e specchi d'acqua, il legame creatosi li allontana dalla condizione di emarginati che gli è stata imposta, li libera dallo stigma che è stato applicato ai loro corpi: per la prima volta Leevi e Tareq si sentono finalmente liberi. Di amarsi. Di trovare rifugio l'uno nelle braccia dell'altro.

sceneggiatura

Mikko Makela

montaggio

Mikko Makela

fotografia

Ikka Salminen

costumi

Kati Silo

suono

Jakko Kautto

interpreti

Janne Puustinen, Boodi Kabbani, Mika Melender, Virpi Rautsiala

produttore

Mikko Makela, James Robert Watson, Jarno Pimperi

produzione

Wild Beast

 

contatto

The Film Collaborative
festivals@thefilmcollaborative.org
www.thefilmcollaborative.org

 

Mikko Makela

Biofilmografia

Mikko Makela è nato in Finlandia ma vive e lavora a Londra, dove ha studiato letteratura presso lo University College e recitazione presso il City Literary Institute. Ha diretto video musicali e promozionali nell'ambito della moda e montato spot pubblicitari e cortometraggi. Come attore ha partecipato alla messa in scena di The Drag di Mae West, curata dall'Arcola Queer Collective, ed alla commedia romantica, diretta da John Cameron Mitchell nel 2017, La ragazza del punk innamorato. A Moment in the Reeds (2017) è il suo esordio nel lungometraggio ed è stato presentato all'ultimo London Film Festival.  

Twitter