Prehistoric Cabaret

Islanda/Francia, 2014, 16mm, 10', col.

regia:

Bertrand Mandico

Prehistoric Cabaret

La vedette di un fumoso cabaret islandese introduce il pubblico ad un misterioso organismo che funge anche da sonda fotografica da colonoscopia. A cui si sottopone in una perfomance. Mandico omaggia il cinema europeo degli anni Sessanta e Settanta, prendendo spunto dai sottogeneri più scabrosi e pacchiani, dal thriller italica maniera al porno, senza dimenticare le incursioni surrealiste di Marco Ferreri.

sceneggiatura

Bertrand Mandico, Elina Löwensohn

montaggio

George Cragg

fotografia

Bertrand Mandico

suono

Enrico Fiocco, Bertrand Mandico

interpreti

Elina Löwensohn

produttore

Emmanuel Chaumet

produzione

Ecce Films

 

contatto

Louise Rinaldi
Louise Rinaldi
rinaldi@eccefilms.fr
www.eccefilms.fr

 

Bertrand Mandico

Biofilmografia

Bertrand Mandico (Tolosa, 1971) si è diplomato presso la scuola di cinema d'animazione Gobelins. Dopo aver diretto una decina di cortometraggi, nel 2017 ha esordito nel lungo con Les garçons sauvages. Le sue pellicole (gira in 35mm e Super16) ci precipitano in universi paralleli, surreali e stranianti, in cui il cinema exploitation si fonde con quello d'avanguardia e derive postumane ed intersessuali dominano.  

Twitter