Odio il rosa!

Italia, 2017, HD, 15', col.

regia:

Margherita Ferri

Odio il rosa!

Mentre in Italia dove divampa la polemica, a tratti grottesca, sulla cosiddetta "ideologia gender", cui viene attribuita ogni sorta di "nefandezza", sulla riviera romagnola, i Di Nuzzo, hanno tutt'altro approccio al tema. Tra una giornata al mare e una gara di breakdance, il ritratto di una famiglia che, incurante dei paletti alzati in difesa dell'appartenenza biologica e di ruoli socio-culturali ben stabiliti, cerca di capire e assecondare l'attitudine dei propri figli.

sceneggiatura

Margherita Ferri

montaggio

Margherita Ferri

fotografia

Margherita Ferri

suono

Luca Leprotti

musica

Riccardo Vandelli, Antonello Sabatini

interpreti

Violante Di Nuzzo, Mauro Di Nuzzo, Silvia Manzani

produttore

Margherita Ferri

produzione

Thanks Mom Production

 

contatto

Elenfant Distribution
Alessia Pischedda
elenfantdistribution@gmail.com

 

Margherita Ferri

Biofilmografia

Margherita Ferri (Imola, 1984) ha studiato presso la UCLA School of Film e presso la facoltà di scienze della comunicazione dell'Università di Bologna. Quindi si è iscritta al corso di regia del Centro sperimentale di cinematografia di Roma. Programmer presso il festival LGBTQI Gender Bender, ha diretto i documentari Trottatori, passione e armonia (2009), Tortellini (2010), Il pranzo di Natale (2011), Dov'è l'elefante (2011), A fior di pelle (2012), Generazione d'azzardo (2013) e Odio il rosa! (2017).  

Twitter