Mark's Diary

Italia/Regno Unito, 2018, HD, 71', b/n-col.

regia:

Giovanni Coda

Mark's Diary

Mark e Andrew, i protagonisti, sono due ragazzi colpiti da una grave disabilità che ne limita i movimenti in modo quasi totale. Sono legati da un amore tanto profondo quanto impossibile da realizzare perché non hanno alcuna possibilità di poter entrare in una qualsiasi forma di intimità. Affideranno così le proprie emozioni e i propri sentimenti a due personaggi di fantasia. Un amore virtuale-visionario-onirico, un sogno lungo un giorno, e la consapevolezza che nulla sarà più lo stesso e che la lotta per il diritto all'amore è solo all'inizio. Nessuna vita è più importante di un'altra. E nessun amore. Amore dentro e insieme oltre i confini del corpo. Ragione e sentimento in guerra con i propri corpi e ancor prima con gli schematismi rigidi della società. Giovanni Coda e la sua opera offrono uno squarcio potente su questo mondo, un viaggio nella terra di mezzo, simbolica e palpitante del cinema come sinfonia visiva, sensoriale, sensuale. Diario di un amore. E di tanti (im)possibili.

sceneggiatura

Giovanni Coda

musica

Andrea Andrillo, Arnaldo Pontis

interpreti

Mark Cirillo, Caleb Josiah Spivak, Maximiliano Ulivieri, Giacomo Curti

produzione

University of Derby, A.c. Labor

 

contatto

Giovanni Coda
jmage.studio@gmail.com

 

Giovanni Coda

Biofilmografia

Giovanni Coda vive tra Cagliari e Barcellona.  È un regista cinematografico, autore e fotografo italiano. La sua attività artistica vanta una corposa produzione che spazia dalla cinematografia alle collezioni fotografiche, pittura, arte elettronica e performance premiate in Italia e all'Estero. Nel 2013 produce il pluripremiato film Il rosa nudo, (anteprima al TGLFF ed. 2013) ispirato alla vita di Pierre Seel, deportato in un campo di concentramento all'età di 17 anni poiché schedato come omosessuale. Nel 2016 dirige Bullied to Death confermando il successo internazionale de Il rosa nudo aggiudicandosi tra gli altri il Best Avant Garde & Innovation Award al Melbourne Documentary Film Festival e partecipando di nuovo al TGLFF. Attualmente Giovanni Coda è impegnato nella produzione del suo nuovo film, Mark's Diary, la cui uscita è prevista per settembre del 2018 e nella fase di programmazione del film, ultimo capitolo (trilogia) sulla violenza di genere, La sposa nel vento, dedicato al tema del femminicidio.