Little Men

USA, 2016, Red4K, 85', col.

regia:

Ira Sachs

Little Men

Dopo la morte del padre, Brian Jardine si trasferisce a Brooklyn con la moglie Kathy e il figlio adolescente Jake nell'appartamento che il genitore gli ha lasciato in eredità. Nello stabile c'è un negozio di abbigliamento gestito dalla sarta cilena Leonor Calvelli. La donna vive con il figlio Tony, di 13 anni, in un appartamento accanto al negozio. Jake e Tony diventano subito amici, nonostante abbiano caratteri molto diversi: tanto Jake è tranquillo e riservato, tanto Tony è estroverso e socievole. Con il passare del tempo il legame tra i due ragazzini si fa sempre più stretto e Tony diventa una sorta di riferimento e protezione per Jake, difendendolo più volte dagli atti di bullismo dei quali è vittima, essendo additato come gay. Ma la loro amicizia verrà messa a dura prova nel momento in cui tra le loro famiglie si creeranno attriti, diffidenze e rivalità. Gran Prix al Festival del Cinema Americano di Deauville 2016, un racconto di formazione, sull'amicizia e la diversità.

sceneggiatura

Mauricio Zacharias, Ira Sachs

montaggio

Mollie Goldstein, Affonso Gonçalves

fotografia

Oscar Durán

costumi

Eden Miller

trucco

Naomi Raddatz

interpreti

Theo Taplitz, John Procaccino, Ching Valdes-Aran, Stan Carp, Paulina Garcia, Talia Balsam, Greg Kinnear, Jennifer Ehle, Michael Barbieri, Stella Schnabel

produttore

Daniella Kahane, Christos V. Konstantakopoulos, Lucas Joaquin, Ira Sachs

produzione

Race Point Films, Charlie Guidance Productions, Buffalo 8 Productions

 

contatto

Mongrel Media

www.mongrelmedia.com

 

Ira Sachs

Biofilmografia

Ira Sachs, nato nel 1965 a Memphis, ha studiato Letterature e Teoria del Cinema a Yale. Ha esordito nella regia con il cortometraggio Vaudeville (1993), a cui segue Lady (1994) presentato nei più importanti festival internazionali, come i lungometraggi The Delta (1997) e Arsenico e vecchi confetti (2008). Con Forty Shades of Blue (2004) ha vinto il Grand Jury Prize al Sundance Film Festival 2005. Con il cortometraggio Last Address (2010) ha partecipato al Torino GLBT 2010.