Queering the Borders

Il focus Queering the Borders è un percorso attraverso alcuni di temi oggi centrali per la riflessione, l'attivismo, le pratiche politiche LGBTQI. Ogni film e documentario scelto rappresenta una tappa di tale percorso, in cui gli ospiti, a partire dalle visioni proposte e dai propri differenti linguaggi e posizionamenti – in ambito cinematografico, accademico, militante ed artistico – daranno voce alle diverse declinazioni che il genere e le esperienze LGBTQI possono incarnare.
Differenze legate dal filo della disobbedienza alla norma eterosessuale che regola le società e dalle conseguenze che questa concretamente provoca sulle vite dei soggetti "de-generi": liberazione e vulnerabilità, scoperta e rabbia, espressione o negazione di desideri, resistenza e felicità,
diritti e orgoglio.

Venerdì 16 Giugno
Massimo due - ore 18:00/20:30
The Death and Life of Marsha P. Johnson (105')
Ospiti: Mario Di Martino, vicepresidente MIT, direttore artistico Divergenti-Festival Internazionale di Cinema Trans; Monica Romano, scrittrice, attivista trans
Il riattraversamento della vita e, dopo, della morte mai indagata della prima trans afroamericana che insieme a Sylvia Rivera diede il via alla rivolta di Stonewall del 1969 significa riattraversare la storia di tutto il movimento trans e LGBTQI, tanto dal punto di vista della potenza, quanto della vulnerabilità che i corpi e le esperienze de-genere, di fronte alla violenza istituzionale e alla transfobia dilagante, incarnano.

Sabato 17 Giugno
Massimo uno - ore 22:15/00:25
Hjartasteinn (129')
Ospiti: Giovanni Minerba, fondatore del Torino Gay&Lesbian Film Festival e presidente del Lovers Film Festival - Torino LGBTQI Visions; Fabio Mollo, regista de Il padre d'Italia (2017) e membro della Giuria Documentari
Cosa accade quando il linguaggio cinematografico incontra e si confronta con l'esperienza di due adolescenti, i loro conflitti e le sorprese legate alla scoperta della sessualità, dell'amicizia, della rottura di percorsi e schemi (di vita, di genere, di desideri) predeterminati?

Domenica 18 Giugno
Massimo uno - ore 17:45/20:45
Jours de France (141')
Ospiti: Gianni Vattimo, filosofo, docente universitario, politico e membro della Giuria Documentari; Gianluigi Ricuperati, scrittore e saggista
Jours de France è un'incursione nel desiderio (a volte inespresso) che ciascun* di noi ha di far perdere le tracce di sé, lontani dai dispositivi di controllo attorno cui le relazioni – ai tempi dei social network e delle app di incontri e localizzazione – nascono, si strutturano e si aggrovigliano.

Lunedì 19 Giugno
Massimo uno - ore 18:00/20:30
After Louie (100')
Ospiti: Chiara Saraceno, sociologa della famiglia (Università di Torino) e, dal 2011, honorary fellow al Collegio Carlo Alberto, Moncalieri/Torino; Nicola Riva, professore associato di filosofia del diritto (Università degli studi di Milano), attivista
After Louie è un punto di domanda aperto sulla trasmissione inter- e trans- generazionale dei percorsi di militanza, delle battaglie per i diritti delle persone LGBTQI, di costruzione di comunità e percorsi collettivi di auto-organizzazione (come nel caso di ACT UP, di cui il protagonista era parte). Ed è anche occasione per parlare di sexual, gender e intimate citizenship, per chiedersi se sia possibile, oggi, una riarticolazione radicale della nozione stessa di cittadinanza, che si configuri non più come distribuzione di privilegi per alcun* ed esclusione per altr*, ma come valorizzazione delle differenze e delle esperienze "fuori norma".

Martedì 20 Giugno
Massimo tre - ore 17:30/20:00
A Date for Mad Mary (82')
Ospiti: Elena Tebano, giornalista del "Corriere della Sera"; Monica Naldi, Cinema Beltrade
Varcare i confini delle convenzioni sociali e dei generi, disobbedire alla norma (eterosessuale) che impone figure femminili docili, accoglienti, conformi, equivale, non di rado, a vivere storie eccentriche, che hanno il sapore dell'emarginazione e della rabbia. Ma può voler dire anche incarnare possibilità di liberazione, come quelle di cui Mad Mary sembra essere disperatamente in cerca.

 

 



Partner
Twitter