Le performance del 32° Lovers Film Festival

LE PERFORMANCE

 

 

Roberto Fassone in Nothing Compares 2 Prince (20')

Venerdì 16 giugno – Ore 18.30 | Cinema Massimo – Sala 3

 

Un monologo scritto esclusivamente utilizzando i testi delle canzoni composte da Prince. Nel settembre 2007 una dichiarazione a suo nome recita: "Prince crede fortemente che gli artisti come creatori e possessori della propria musica debbano reclamare la propria arte". Questo è il motivo per cui, a seguito della sua recente scomparsa, è diventato difficile commemorarlo sui social network: la maggior parte delle sue canzoni e dei sui video non sono disponibili su YouTube, Spotify e altre piattaforme simili. Un omaggio in grado di rispettare le volontà dell'artista, evocando la musica nella mente degli spettatori tramite le parole recitate.

 

 

Irene Pittatore in Habitus

Venerdì 16 giugno – Ore 22.45 | Cinema Massimo – Sala 3

 

Prima della proiezione di Heimat XXX di Sebastian Dominic Auer e di The Misandrists di Bruce LaBruce, si terrà la performance collettiva di Irene Pittatore, con un testo critico di Roberto Mastroianni. Un esercizio di erosione delle convenzioni che normano e confinano le persone entro rigidi parametri e convenienze di genere.

La performance fa parte dell'evento speciale Sex & Revolution, organizzato in collaborazione con Fish & Chips Film Festival.

 


Ballad of the Lights (30')

Lunedì 19 giugno – Ore 18.30 | Cinema Massimo – Sala 3

 

L'artista Tomaso De Luca dialoga con il duo di curatori Francesco Urbano Ragazzi sul concetto di queer space. Al flusso spontaneo dei discorsi faranno da sfondo campioni di immagini, testi e annotazioni personali che daranno vita a una live lecture al buio.

Partner
Twitter