36^ Lovers Film Festival
Evento Speciale

Petite Fille

Little Girl
di Sébastien Lifshitz
Nazione: Francia
Anno: 2020
Durata: 90'


Sasha ha sette anni e ha sempre saputo di essere una femmina, anche se è nata maschio. Poiché la società non la tratta come gli altri bambini della sua età, la sua famiglia, che la sostiene, si sforza costantemente di farla capire e di farla accettare. L'ultimo documentario, presentato alla Berlinale 2020, del regista francese Sébastien Lifshitz. Più volte ospite del Festival, attento osservatore, dagli anni Novanta, dell’universo LGBTQI, del quale ha raccontato, con sensibilità e acume, le mutazioni ed i cambiamenti.

Programmazione

festival

20
18:15
Acquista
Cinema Massimo - Sala Soldati

Biografia

regista

Sébastien Lifshitz

Sébastien Lifshitz (1968) ha esordito nel 1996 con il cortometraggio Il faut que je l'aime, a cui sono seguiti Claire Denis la vagabonde (1996), Les corps ouverts (1998), per cui ha ottenuto il Prix Jean-Vigo ed il Kodak Short Film Award a Cannes 1998, Quasi niente (2000), il suo primo lungometraggio, La Traversée (2001), Wild Side (2004), che vince, tra gli altri, il Teddy Award alla Berlinale, Plein Sud – Andando a sud (2009), Les invisibles (2012), vincitore di un Prix César e di un Étoile d'or, Bambi (2012), con cui si aggiudica il suo secondo Teddy, Les vies de Thérèse (2016), insignito della Queer Palm a Cannes, Adolescentes (2019), premiato ai César come miglior documentario, e Petite Fille (2020). 

Cast

& Credits

Sceneggiatura/Screenplay Sébastien Lifshitz
Montaggio/Editing Pauline Gaillard
Fotografia/Photography Paul Guilhaume
Scenografia/Production Design
Suono/Sound Yolande Decarsin, Kristian Selin Eidnes Andersen, Thomas Jaeger, Jacques Pedersen
Interpreti/Cast Sasha
Produttore/Producer Muriel Meynard
Coproduttore/Co-Producer Monica Hellström
Produzione/Production AGAT Films & Cie, ARTE France, Final Cut For Real


Menu