Le giurie

del festival

All the Lovers

– Concorso Internazionale Lungometraggi

La Giuria presieduta da Costantino della Gheradesca e composta da studenti del DAMS di Torino (Jessica Tripodi, Davide Tiberga, Michelangelo Morello, Yulia Neproshina) assegnerà il premio Ottavio Mai al miglior lungometraggio, per un totale di 1000 euro.

Costantino della Gherardesca tutor del Concorso Internazionale Lungometraggi

Nato nel 1977 a Roma, ha studiato filosofia al King’s College di Londra, dedicandosi successivamente alla televisione e al giornalismo. Ha scritto per “L’Indipendente”, Dagospia.it, “Rolling Stone”, “Il Foglio”, Vogue.it e “Vice”. In tv ha condotto “Pechino Express”, “Le spose di Costantino”, “Apri e vinci”, e lo abbiamo visto, tra gli altri, a “Chiambretti c’è”, “Markette”, “Chiambretti Night”, “Ciao Darwin” e “Il Cantante mascherato”. Attualmente è impegnato nei podcast “Artefatti” e “Le Radici dell’Orgoglio”.

Real Lovers

– Concorso Internazionale Documentari

La Giuria presieduta da Adele Tulli e composta da studenti del DAMS di Torino (Matteo Masi, Cristian Cerutti, Giulia Seccia, Chiara Iurlaro) assegnerà il premio al miglior documentario, offerto da UCCA, ARCI TORINO ed ALTERA, per un totale di 500 euro, oltre alla possibilità di circuitazione per l’opera premiata.

Adele Tulli tutor del Concorso Internazionale Documentari

Classe 1982, ha studiato presso la University of Roehampton, a Londra, dove ha conseguito un dottorato di ricerca incentrato sul potere sovversivo delle estetiche cinematografiche in ambito queer e femminista. Con i suoi film, presentati nelle più importanti rassegne internazionali, ha partecipato a varie edizioni del nostro Festival, ottenendo riscontri molto positivi: nel 2011 ha vinto il premio per il miglior documentario con 365 Without 377, e, nel 2019, con Normal. Inoltre, nel 2014, ha ricevuto la menzione speciale per Rebel Menopause.

Future Lovers

– Concorso Internazionale Cortometraggi

La Giuria presieduta da Francesco Foschini e composta dagli studenti della Scuola Holden di Torino (Matteo Di Lizia, Giulio Arras, Cecilia Bardini, Irene Filippi), assegnerà al miglior cortometraggio il premio Fotogrammi Sovversivi, offerto da Sicurezza e Lavoro, per un totale di 300 euro.

Francesco Foschini tutor del Concorso Internazionale Cortometraggi

Critico cinematografico e programmer per MiX – Festival Internazionale di Cinema LGBT+ e Cultura Queer, ha preso parte a progetti redazionali promossi da Milano Film Network e dalla Biennale di Venezia. Collabora, e ha collaborato, con “Alias”/“Il Manifesto”, “Film Tv”, Taxidrivers.it, “Sentieri selvaggi”.

Premio

Torino Pride

Il Coordinamento Torino Pride offrirà il premio omonimo, pari a 800 euro, per celebrare il film, tra quelli selezionati, che meglio esprima il passaggio di senso tra generazione diverse, pronte ad accogliere le nuove istanze identitarie. A comporre la giuria: Giziana Vetrano, Gigi Malaroda, Angela Mazzoccoli, Stefania Basso, Tosca Cellini.

Premio

Giò Stajano

Il Festival, da un’idea dello scrittore Willy Vaira e di Claudio Carossa, dedica un riconoscimento alla memoria di Giò Stajano, una delle figure più significative, ma misconosciute, della cultura LGBTQI italiana. Il premio consiste nella somma di 500 euro, che saranno donati al film, scelto tra tutte le sezioni del programma, individuato dal comitato di selezione del Festival e da Willy Vaira.

Giuria Young Lovers

Premio Matthew Sheppard

La Giuria Young Lovers – Premio Matthew Sheppard, presieduta da Walter Revello, presidente di Babi, e composta da cinque studenti (Alice Viscogliosi, Marta Rabellino, Martina Braconaro, Miriam Mussone, Noemi Mussone) premierà, con l’opera pittorica Matthew di Andrea Sanfilippo, un film scelto nel Concorso Internazionale Lungometraggi.

Menu