Nazione: Finlandia
Anno: 2020
Durata: 100'


La fine della seconda guerra mondiale porta un nuovo, totalizzante senso di libertà per la pittrice finlandese d'avanguardia Tove Jansson, che vive in modo dissoluto e intesse un rapporto aperto con un uomo politico sposato. Entrando in contrasto con i rigidi ideali del padre scultore. Ma l'incontro con la regista teatrale Vivica Bandler la mette a dura prova: il nuovo legame la infiamma e la divora. E le fa capire che l'amore che cerca veramente deve essere ricambiato. Un dramma accattivante sull'energia creativa di un talento iconico e la sua turbolenta ricerca di identità, desiderio e indipendenza.

Programmazione

festival

18
22:15
Acquista
Cinema Massimo - Sala Cabiria
In sala: Fumettibrutti
20
14:15
Acquista
Cinema Massimo - Sala Soldati

Biografia

regista

Zaida Bergroth

Zaida Bergroth (1977), regista e sceneggiatrice finlandese, si è laureata presso la Aalto University School of Art, Design and Architecture nel 2004. I suoi precedenti lungometraggi, Last Cowboy Standing (2009), The Good Son (2011), Miami (2017), Maria's Paradise (2019), sono stati selezionati e premiati nei più importanti festival internazionali, tra cui Toronto, Busan e Chicago. Tove (2020), sua ultima pellicola, è stato il candidato della Finlandia agli Oscar 2021. 

Cast

& Credits

Sceneggiatura/Screenplay Eeva Putro
Montaggio/Editing Samu Heikkilä
Fotografia/Photography Linda Wassberg
Suono/Sound Micke Nyström
Musica/Music Matti Bye
Interpreti/Cast Alma Pöysti, Krista Kosonen, Shanti Roney
Produttore/Producer Andrea Reuter, Aleksi Bardy
Produzione/Production Helsinki-filmi
Menu